Bluetooth, una tecnologia dai mille utilizzi

bluetooth

La tecnologia Bluetooth è diventata parte integrante di molti dispositivi e noi tutti la utilizziamo abitualmente.
Perchè la usiamo? Beh, perchè è comoda visto che ci permette di liberarci dai fili.
Ecco perchè informatica, telefonia, ma anche accessori e prodotti di casa ne sfruttano l’impiego.

Cos’è il bluetooth

Cerchiamo di capirci qualcosa in più e vedere, in primis, cos’è la tecnologia bluetooth:

Nelle telecomunicazioni, Bluetooth è uno standard tecnico-industriale di trasmissione dati per reti personali senza fili. Fornisce un metodo standard, economico e sicuro per scambiare informazioni tra dispositivi diversi attraverso una frequenza radio sicura a corto raggio.

Inoltre:

Gli adattatori Bluetooth consentono di creare una connessione tra un computer e altre periferiche dotate di tale tecnologia

I prodotti Bluetooth di Diadema

Anche la ditta italiana Diadema ha voluto applicare questa tecnologia ai suoi prodotti da incasso per regalar loro, oltre ad un design elegante che ben si va ad inserire in ogni ambiente, anche una forte componente tecnologica.

E’ infatti uno degli obbiettivi della ditta quello di creare prodotti belli sia visivamente che qualitativamente.

Ecco quindi che l abbattitore da incasso di Diadema si serve di una tecnologia bluetooth che ne permette il comando a distanza.

L’abbattitore da incasso con tecnologia Bluetooth

L’abbattitore di temperatura reinterpreta il modo di cucinare e nutrirsi, permettendo ogni giorno un’alimentazione più salubre e controllata per tutta la famiglia. Proprio come avviene nelle cucine dei migliori ristoranti, i cibi manterranno inalterati sapori e qualità intrinseche e potranno essere conservati molto più a lungo. L’abbattitore è anche uno strumento indispensabile per il consumo di pesce crudo, in un Paese come l’Italia nel quale quest’ultimo è per tradizione estremamente apprezzato oltre alla più recente diffusione del Sushi. Sovente il pesce è oggetto di nocive contaminazioni da parte dell’anisakis (parassita trasmesso dal pesce stesso), salmonella e stafilococco. Il processo di abbattimento consente di impedire l’aggressione dei batteri all’alimento permettendoci di gustarlo senza alcun rischio di intossicazione.

Dacia Maraini: «Abbiamo riscritto la storia»

di Alessandra Pigliaru Un’intervista con la scrittrice che fin dall’inizio ha partecipato al progetto della Casa internazionale delle donne di Roma. «È il movimento delle donne che ha fatto emergere il protagonismo femminile, compreso ricoprire ruoli pubblici di rilievo. Dispiace in particolar modo che sia proprio la prima sindaca di Roma a decretare la chiusura dell’esperienza della Casa internazionale delle donne». Dacia Maraini ha partecipato alla prima occupazione di Palazzo Nardini, cominciata nel 1976. E da allora non ha mai interrotto la sua relazione con quella esperienza cruciale per …

Visita il post:
Dacia Maraini: «Abbiamo riscritto la storia»

Accoglienza, una parola che ha cambiato senso

di Marisa Guarneri In questa fase di mezza estate mi sento assediata da tutte le decisioni negative contro gli esseri umani, specialmente se stranieri, che il governo sta prendendo. Confusione e contrasto accompagnano queste decisioni. Il linguaggio sta cambiando, dando a concetti positivi connotazioni negative e viceversa. Mi tormenta leggere la parola Accoglienza usata e travisata in tutti i modi. L’unico ambito in cui sembrerebbe conservare il suo valore politico e sociale è quello dei Centri Antiviolenza. Ma il contesto incombe. Accoglienza è un termine usato da sempre fra i cattolici e può significare moltissime cose: dall’accoglienza fisica a quella abitativa, dall’ascolto alla condivisione di momenti difficili della vita. Oggi sembra assumere il significato di lasciare attraccare navi e far scendere …

Segui il post originale:
Accoglienza, una parola che ha cambiato senso

«Partire da sé» al Congresso internazionale di ricerche femministe (27-31 agosto 2018)

Francia, Università di Paris Nanterre: 8° Congrès international des Recherches fémministes dans la francophonie. Parte del ricco programma del congresso, giovedì 30 agosto si svolgerà la tavola rotonda dedicata al femminismo italiano: “«Partir de soi-même»: comment est-ce qu’on le fait aujourd’hui? Les défis du féminisme italien”. Modera: Stefania FERRANDO (LIER-EHESS/Université de Franche-Comté). Intervengono: Linda BERTELLI (IMT School for Avanced Studies Lucca), Marta EQUI PIERAZZINI (IMT School for Avanced Studies Lucca/ Università Bocconi, Milano), Nadia SETTI (Paris VIII Vincennes-Saint Denis) e Gabrielle GOZARD (Collectif de traduction du livre Ne crois pas avoir de droits, La Tempête, Bordeaux, 2017). Per il programma dettagliato https://cirff2018.parisnanterre.fr/medias/fichier/programme-cirff2018_1533213424161-pdf Per più

Continua a leggere:
«Partire da sé» al Congresso internazionale di ricerche femministe (27-31 agosto 2018)