Le mete “calde” dell’estate

Top mete estive 2018

Dove sono in vacanza gli itlaliani? Cos’hanno preferito scegliere per rilassarsi e svagarsi?
Visita in città o relax al mare o passeggiate in montagna?
E poi,  Italia o estero?

E’ agosto inoltrato, perciò un’idea in merito l’abbiamo di sicuro. Perciò pronti a conoscere la classifica delle mete più scelte.

eDreams e la ricerca Summer Trends 2018

eDreams, già il mese scorso, ha effettuato un sondaggio e redatto una classifica sulle mete estive più gettonate.  Si tratta della ricerca Summer Trends 2018.

Lo stato più scelto? L’Italia

L’Italia registra un +13% sulle partenze nei mesi estivi e si afferma una delle mete più scelte.

Inoltre sono proprio gli Italiani a scegliere il bel paese come meta delle loro vacanze.

La classifica

In prima posizione troviamo la Sicilia, con Palermo e Catania

Colorata, multietnica, vivace… Non si può che rimanere affascinati dall’energia di Palermo e dalla sua cultura. Meta ideale per ogni periodo dell’anno, Palermo è perfetta anche per le vacanze estive grazie alla sua vicinanza alle spiagge mozzafiato di Mondello, Capaci, Cefalù, Altavilla e molte altre.

Sempre sul podio, ma poco più in basso c’è New York, seguita da un’altra meta italiana: Olbia.

Essere a New York… Chi non l’ha sognato almeno una volta? Il fascino esercitato sugli italiani da questa metropoli ha radici molto lontane. Se anche nella vostra lista dei desideri c’è passeggiare sulla Fifth Avenue, visitare la Statua della Libertà o attraversare il ponte di Brooklyn quest’estate potrebbe essere il momento perfetto per farlo succedere!

La classifica riporta successivamente Cagliari, dopodichè si ritorna all’estero, in Spagna a Ibiza e Barcellona.
E per concludere, troviamo a Londra, Lamezia Terme e Parigi .

Differenze dal 2017

Quest’anno le differenze rispetto al 2017 non riguardano tanto le località più scelte, che appaiono pressoché le stesse anche se in un trend crescente. La novità riguarda invece la durata che i viaggiatori si concedono: siamo passati da una media di 6 giorni a 8-14. Un bel cambiamento!  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.