Buon fine anno con una poesia di Gianni Rodari

Non posso resistere alla tentazione di augurarvi una buona fine anno e soprattutto un buon 2013 con una poesia-filastrocca del grande Gianni Rodari che dice grandi verità: possiamo credere alle profezie o sperare nella cabala, affidarci a riti scaramantici, portafortuna o farci leggere la mano, ma in verità il nuovo anno è nelle mani di ognuno di noi , che possiamo far sì che sia migliore di quello appena passato. L’Anno Nuovo Indovinami, indovino, tu che leggi nel destino: l’anno nuovo come sarà? Bello, brutto o metà e metà? Trovo stampato nei miei libroni che avrà di certo quattro stagioni, dodici mesi, ciascuno al suo posto, un carnevale e un ferragosto, e il giorno dopo il lunedì sarà sempre un martedì. Di più per ora scritto non trovo nel destino dell’anno nuovo: per il resto anche quest’anno sarà come gli uomini lo faranno. Foto | Manila Benedetto Buon fine anno con una poesia di Gianni Rodari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code