Il mal sottile

Il mal sottile. Tenere aperta la strada del sogno e dell’inconscio mostra un modo complesso di vedere la realtà. Non stare alle regole del perbenismo può rivelare il buonismo anaffettivo che crea catene di amori malati. Attraverso lo sguardo di un bambino speciale e di una donna, il cui corpo la obbliga a ripercorrere la propria vita, si disvela la crudeltà che non appare tale e si rilegge un periodo storico, quello dagli anni ’30 ai primi ’60, che diviene una chiave per interpretare l’oggi. Ne parliamo con Marina Corona…

Continua qui:
Il mal sottile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code