Tagliati del 50% i fondi del Comune di Mantova al Festivaletteratura

La crisi, si dice, è come la morte, non guarda in faccia a nessuno. E, nel caso di Mantova, dall’implacabile falce della Crisi, non si salva nemmeno l’appuntamento più importante dell’anno, un evento come il Festivaletteratura, che porta in città 100mila persone e che rappresenta, per l’intera comunità, l’occasione per diventare, anche se solo per 5 giorni, il centro del mondo culturale italiano. Qualche giorno fa, infatti, è stato infatti ufficializzata dal Comune – nell’occasione travestito da implacabile giustiziera con tanto di falce e di cappuccio – la decisione di tagliare del 50% i fondi messi a disposizione ogni anno per l’organizzazione del Festivaletteratura, passando così dai consueti 120mila euro ai 60mila. Fortunatamente il Festivaletteratura ha, tra le sue migliori carte, l’aver cercato in ogni modo, in tutti questi anni, di rimanere autonomo e slegato dalle istituzioni, probabilmente perché la lungimiranza degli organizzatori aveva già capito l’antifona da tempo, vale a dire che la Cultura, in un paese come l’Italia, non vale nulla. Per fortuna, dunque, il

Visita il post:
Tagliati del 50% i fondi del Comune di Mantova al Festivaletteratura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.