Elisa Sighicelli, Come d’acqua, 2018

Accompagna l’installazione un’edizione dell’artista in 10 esemplari   Segue la cena della cucina di Estia (la conferma è gradita) La fotografia contiene la magia di riprodurre la realtà. Elisa Sighicelli, fin dall’inizio, ha scelto di tenere in equilibrio la realtà fisica e quella in cui mette a fuoco la sua visione. Per la Quarta Vetrina, ha realizzato  l’installazione Come d’acqua, composta da due grandi fotografie (m. 2,20 x 2,52): una guarda verso l’esterno e una verso l’interno. Coprono l’intera superficie della vetrata. La composizione verso strada sembra un magico schermo delimitato da cornici dorate, anch’esse parte della fotografia. La visione fluttuante suggerisce un paesaggio sul punto di sciogliersi. Quella rivolta all’interno riprende un’antica finestra di vetro soffiato a due…

Leggi l’articolo originale:
Elisa Sighicelli, Come d’acqua, 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.