La classifica delle biblioteche universitarie più belle del mondo

Alla base sono luoghi di studio e di concentrazione, ma in realtà diventano molto di più. Complici l’età, la voglia di scoperta, l’articolazione strutturale del sistema dell’istruzione e molto spesso anche la lontananza da casa. Il risultato è che nelle biblioteche universitarie ci si passa davvero tanto tempo. Sono spazi di socializzazione i fondo che, anche se vincolati al silenzio, offrono angoli per distendersi e per chiacchierare, tra una ricerca e l’altra, ponendosi come veri punti nevralgici degli atenei ai quali fanno riferimento. E’ per questo che i giovani autori della testata Flavorwire , hanno deciso di lanciarsi nella singolare sfida di stilare la classifica delle venticinque più belle biblioteche al mondo. Il risultato è in parte prevedibile. Grandi nomi come Yale, Cambridge, Oxford, Sorbona, ma (nonostante qualche eccezione) si pecca – come dire – “di angloamericanocentrismo”, e restiamo un po’ perplessi dalla mancanza di esempi provenienti dal Sud Africa, e Sud America per non parlare dell’Europa dell’Est, e dell’Oriente, come anche dalla scarsità degli esempi italiani, francesi e spagnoli. Appuntamento a breve con la versione italiana by booksblog. Via | flavorwire.com La classifica delle biblioteche universitarie più belle del mondo La classifica delle biblioteche universitarie più belle del mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.