Pinocchio: il libro, i film e le canzoni

Uscirà il 21 febbraio al cinema Pinocchio il film di Enzo D’Alò . Il regista – che già ci aveva fatto sognare con la trasposizione cinematografica della gabbianella e il gatto di Sepúlveda – si è cimentato con questo classico della narrativa italiana, realizzando un cartone molto diverso da quello disneyano. Pinocchio è uno di quei libri che si è impresso nell’immaginario collettivo e molti modi di dire vi si ispirano (il gatto e la volpe; il naso che si allunga se dici le bugie; a chi non studia si allungano le orecchie…). Non solo: l’opera di Collodi è diventata una vera e propria fonte di ispirazione per registi, musicisti e anche scrittori. Giusto per citare un personaggio illustre che ha scritto di Pinocchio ricordiamo il cardinal Luciani, poi diventato papa con il nome di Giovanni Paolo I, che in una sua lettera pubblicata nel libro Illustrissimi così scrive al burattino di legno: Caro Pinocchio, avevo sette anni quando lessi la prima volta le tue Avventure. Non ti so dire quanto mi son piaciute e quante volte poi le ho rilette. In te fanciullo riconoscevo me stesso, nel tuo ambiente il mio ambiente. Quante volte correvi in mezzo al bosco, attraverso i campi, sulla spiaggia, sulle strade! E con te correvano la Volpe e il Gatto, il cane Medoro, i ragazzi della battaglia dei libri. Parevano le mie corse, i miei compagni, le strade ed i campi del mio paese. Andavi a vedere i carrozzoni arrivati in piazza; anch’io. Nicchiavi, torcevi la bocca, mettevi la testa sotto le coperte prima di prendere il bicchiere colla medicina amara; anch’io. La fetta di pane imburrata da tutte e due le parti…

Link:
Pinocchio: il libro, i film e le canzoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code