Sole d’inverno. Una poesia di Antonio Machado

Oggi tradizionalmente inizia l’inverno (anche se, in realtà, quest’anno il solstizio d’inverno ci sarà il 22 dicembre alle 5,30). La stagione più fredda, tanto da sembrare ben più lunga degli effettivi suoi tre mesi di durata (e diceva Marco Porcio Catone: “Pensa sempre a quanto è lungo l’inverno”). Ma in inverno c’è anche il sole, pallido a volte, ma molto gradevole. Di questo sole d’inverno scrive Antonio Machado (1875-1969) in una sua poesia che vi lasciamo come augurio per un sereno inverno. È mezzogiorno. Un parco. Inverno. Bianchi viottoli; monticelli simmetrici e scheletrici rami. Dentro la serra aranci nei vasi, e nella botte, dipinta di verde, la palma. Dice un vecchietto fra il suo vecchio se stesso: “Il sole, questa bellezza di sole!…” I bimbi giocano. L’acqua della fontana scivola, scorre e sogna lambendo, quasi muta, la verdognola pietra. Foto | Flickr Sole d’inverno. Una poesia di Antonio Machado

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.