Ventinove anni fa moriva Christopher McCandless, raccontato da Jon Krakauer nel romanzo “Nelle terre estreme”

C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l’avventura. La gioia di vivere deriva dall’incontro con nuove esperienze, e quindi non esiste gioia più grande dell’avere un orizzonte in costante cambiamento, del trovarsi ogni giorno sotto un sole nuovo e diverso. Così scriveva Christopher McCandless in una lettera. McCandless, conosciuto anche come Alexander Supertramp, moriva il 18 agosto di ventinove anni fa. La sua storia di viaggiatore esteta è stata raccontata da Jon Krakauer nel romanzo Nelle terre estreme e portata sullo schermo da Sean Penn nel 2007 con il film Into the…

Fonte originale:
Ventinove anni fa moriva Christopher McCandless, raccontato da Jon Krakauer nel romanzo “Nelle terre estreme”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.