Vita di Pi di Yann Martel

Smanettando con una delle mie app preferite, iBooks , durante la pausa natalizia non ho resistito, e dopo essere stata catturata dall’estratto, ho acquistato Vita di Pi di Yann Martel (Edizioni Piemme). Un autore che non conoscevo e nel quale sono incappata grazie al trailer del film appena uscito nei cinema; il regista è uno dei miei preferiti, Ang Lee (già autore del film epico La tigre e il dragone), che amo per i richiami alla natura e all’istinto animale -saggio- presente in ogni essere umano. Vedo la scena della tigre e del ragazzo sulla barca ed è un attimo, decido subito di leggere prima il libro. Leggere un libro nell’iPhone non è il massimo per gli occhi, ma la storia si fa amare da subito: è un’invito alla meditazione, al riscoprire la connessione con i semi più profondi delle nostre culture di appartenenza. Un viaggio spirituale che è un antidoto al cinismo di facciata contemporaneo, che parla molto di “avere fede” e che parte…

Altro:
Vita di Pi di Yann Martel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *