A Bassano del Grappa tra libri antichi e segreti della stampa del museo Remondini

Una visita interessante, per ammirare strumenti e stampe d’altri tempi. Non molti sanno che, nel cuore della ridente cittadina di Bassano del Grappa esiste un museo dedicato alla stampa. Si tratta del piano terra del Museo Remondini , ospitato nella cornice di Palazzo Sturm , a due passi dal Ponte Vecchio ricostruito nel 1947 su disegno del Palladio. Un percorso espositivo che si snoda lungo il tema dello spostamento di luoghi, tempi e suggestioni culturali, seguendo due secoli di vicende di una nota famiglia di stampatori vicentini. Un cammino che costeggia grandi mutamenti della civiltà europea tra metà Seicento e metà Ottocento, svelando attraverso otto sezioni , segreti e curiosità a proposito dell’interessante argomento, in un cammino evolutivo estremamente interessante e ricco di curiosità. Il nuovo museo, uno dei pochi in Italia dedicati alla stampa e certamente il più articolato, illustra tutti gli aspetti del fenomeno industriale sette-ottocentesco dei Remondini, in un ideale viaggio introdotto dalle sagome dei Tesini attraverso tutta la produzione, i libri, le carte decorate, le incisioni popolari sacre e profane, i foglietti da ritaglio, i soldatini, i giochi, le vedute ottiche, le acqueforti e le xilografie dei grandi incisori italiani ed europei, tra cui Mantegna, Dürer e Tiepolo. La tipografia La breve storia della tipografia illustrata attraverso suggestivi macchinari, permette di farsi un’idea precisa dei primi processi di stampa a caratteri mobili. Calcografia e xilografia Un atelier porta invece alla scoperta delle differenze tra le stampe xilografiche e calcografiche , prodotto dell’asportazione del legno della matrice nel primo caso e e dell’incisione su lastra di rame nel secondo (realizzata direttamente con bulino, puntasecca etc. o in maniera indiretta, grazie ad acidi che corrodono il metallo come nel caso dell’acquaforte). I tesini commercianti provetti…

Leggi oltre nell’articolo originale:
A Bassano del Grappa tra libri antichi e segreti della stampa del museo Remondini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.