Il richiamo dell’oscurità, di Emma Holly, e Torna da me, di Karen Marie Moning. Paranormal romance erotico e storico

Il richiamo dell’oscurità , di Emma Holly , e Torna da me , di Karen Marie Moning , sono due nuovi libri di paranormal romance storico ed erotico di Leggereditore. Di Holly, qui , e Moning, qui , abbiamo già parlato in occasione delle loro prime uscite per la casa editrice romana. Invito fortemente a fare riferimento a quegli articoli, particolarmente approfonditi, per chiarire ogni dubbio, anche cronologico, in merito alle due serie di cui i romanzi fanno parte. Il richiamo dell’oscurità , di Emma Holly, è il secondo volume della trilogia su Edmund Fitz Clare, Fitz Clare Chronicles , contenuta nel più ampio ciclo Midnight Books (vedi poco oltre). Si tratta di una sotto-serie che si ambienta nella prima metà del ‘900, a Londra, e prevede, come tipologia di creature soprannaturali, sia i vampiri “tradizionali” che gli upyr , i vampiri mutaforma. Le vicende ruotano attorno alla famiglia allargata Fitz Clare, all’affascinante capofamiglia, Edmund, un upyr che, proprio nel volume precedente, era diventato potentissimo, e alla sua amata, l’umana Estelle. Le vicende narrate sono molto spesso intervallate da scene erotiche particolarmente intense (a mio gusto, eccessive, non sempre ben contestualizzate e, talvolta, anche disturbanti, come quelle di sesso “spinto” tra fratellastri). Alla fine del volume precedente, comunque, eravamo rimasti al rapimento di Edmund da parte di chi, attraverso di lui, voleva distruggere la regina dei vampiri, Nim Wei, e prenderne il posto. Ne Il richiamo dell’oscurità ritroveremo Edmund, prigioniero in un’angusta cella in chissà quale luogo del mondo, torturato…

Leggi questo post:
Il richiamo dell’oscurità, di Emma Holly, e Torna da me, di Karen Marie Moning. Paranormal romance erotico e storico

One Response to Il richiamo dell’oscurità, di Emma Holly, e Torna da me, di Karen Marie Moning. Paranormal romance erotico e storico

  1. LadyAileen ha detto:

    Secondo volume dedicato alle vicende della famiglia “allargata” Fitz Clare. Come per il primo volume anche in questo l’autrice ha inserito numerose e dettagliate scene di sesso (qualcuno potrebbe trovarle volgari ma il vero problema è che di qualcuna si poteva proprio fare a meno). Comunque, è proprio tipico dello stile dell’autrice per cui non c’è da meravigliarsene.
    E’ un romanzo corale (i punti di vista cambiano spesso senza disturbare il lettore) ma oltre ai personaggi già incontrati nel volume precedente, ne verranno introdotti altri (per esempio Durand, lo spietato mercenario ma uomo d’onore).
    Le creature che popolano questa serie non sono solo semplici vampiri ma anche capaci di trasformarsi in lupi e non solo. Gli umani non sanno della loro esistenza perché altrimenti sarebbero braccati per essere studiati o usati come armi.
    I personaggi cominciano a delinearsi meglio ma la trama non cattura molto, l’ho trovata un tantino piatta all’inizio per poi riprendersi nelle ultime pagine (la parte migliore del libro). Tutta la storia è ambientata nel 1934 ed è incentrata principalmente sul tentativo di salvare Edmund, a questo si aggiungono le vicende sentimentali.
    Il finale stavolta non lascia l’amaro in bocca ma getta comunque le basi per il romanzo successivo pertanto è consigliabile leggerli nel loro ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code