Le rondini di Montecassino, di Helena Janeczek

L’abbazia di Montecassino, fondata nel 529 da san Benedetto, durante tutto il medioevo fu uno dei maggiori centri di diffusione e produzione culturale. È stata distrutta più volte: dai Longobardi nel 584 e da un terremoto nella metà del XIV secolo, per esempio, dopodiché rimase intatta fino al 1944, fino a quando cioè un massiccio e assurdo bombardamento da parte delle forze alleate la distrusse nuovamente. Per quattro mesi le forze alleate avevano tentato di sfondare le linee tedesche, la famosa Linea Gustav. Le battaglie furono quattro. Alla fine fu ordinato il bombardamento dell’abbazia. Pensavano che vi si nascondesse un cospicuo numero di soldati tedeschi, finirono invece per fare una carneficina tra i civili che si trovarono in mezzo ai due fuochi. Dopo la battaglia, diedero luogo alle marocchinate: ai soldati algerini e marocchini fu permesso, come premio, di perpretare uno stupro di massa. Il fatto è, dunque, che tra …

Vedi articolo originale:
Le rondini di Montecassino, di Helena Janeczek

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.