La classifica dei libri più venduti della settimana. La rivincita degli italiani

Pochi i best seller internazionali che resistono nella top ten dei più venduti questa settimana, eccetto Zafòn. Via Atlanti di smeraldo, giardini con foglie di limone, entrano invece nomi nostrani come Murgia, Carlotto e Scalfari. Entrato in sordina in decima posizione la scorsa settimana, nella classifica dei libri più venduti in Italia, “Le luci di settembre” di Zafòn balza al primo posto della top ten dopo soli sette giorni di tempo. Qualche sorpresa per il resto: oltre all’immancabile “Linguaggio segreto dei fiori” (Garzanti) in seconda posizione, c’è il romanzo “Ave Mary” (Einaudi) del premio Strega Michela Murgia, in terza posizione con la sua storia alternativa di Maria. «Vivetela bene la vostra piccola vita perché è la sola e quindi immensa ricchezza di cui disponete. Non dilapidatela, non difendetela con avarizia, non gettatela via oltre l’ostacolo. Vivetela con intensa passione, con speranza e allegria»: scrive così, in “Scuote l’anima mia Eros” (Einaudi), Eugenio Scalfari, al quarto posto con una “confessione” di un uomo che “è sempre stato mercuriale ma sognava di essere saturnino. In quinta posizione ancora una volta “Dai diamanti non nasce niente” di Serena Dandini (Rizzoli), divagazioni e giardinaggio on the road. Scende in sesta posizione il pamphlet sul giornalismo italiano di Giampaolo Pansa ( “Carta straccia” , Rizzoli). In settima e ottava posizione due “solite note”, in classifica da tempo. Mazzantini e Tamaro, rispettivamente con “Nessuno si salva da solo” (Mondadori) e “Per sempre” (Giunti). Infine, ne avevamo annunciato l’uscita e alla penultima posizione troviamo la piacevole sorpresa di Carlotto “Alla fine di un giorno noioso (e/o)”. Resiste, buon ultimo, il libro di Hessel “Indignatevi!” (Add edizioni). La classifica dei libri più venduti della settimana. La rivincita degli italiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.