Libri per l’estate: Tra cielo e terra, di Roberto Allegri

Roberto Allegri nel suo ultimo libro Tra cielo e terra , pubblicato per i tipi della Mursia, racconta in modo aperto il rapporto che lo lega al cavallo. Al suo, in particolare, Rodin, ma anche al mondo che circonda questo animale che tanto ruolo ha svolto nella storia dell’uomo. Colpiscono subito il taglio che lo scrittore dà alla sua narrazione e la capacità di analizzare la grande sensibilità del cavallo, animale forte e delicato, schivo e tenero. Accarezzare un cavallo, strigliarlo, sellarlo e montarlo sono gesti che da soli ripercorrono la storia dell’umanità e, in un certo qual senso, della stessa creazione. L’uomo deve fidarsi del cavallo per poterlo avvicinare senza che la memoria atavica della fuga emerga nell’animale rendendolo inarrivabile, oltre che pericoloso. E il cavallo deve imparare a cedere fidandosi dell’uomo che sa scrutare nei laghi profondi dei suoi occhi e sa captare l’energia potente che scaturisce dalla pelle elettrica del cavallo. Il contatto con il mondo animale dà a chi si metta in ascolto delle indicazioni incredibili di quanta realtà di possa cogliere “sentendo” integralmente e non lasciandosi guidare da uno o due sensi. Gli animali insegnano la profondità e liberano l’uomo dalla superficialità. Il libro di Roberto Allegri si legge d’un fiato lasciando una sensazione gradevolissima. Non dobbiamo aspettarci virtuosismi letterari – non ce n’è bisogno –, ma uno stile pulito, onesto sì e scorrevole che ha lo stesso effetto di una cavalcata: rende leggeri. Roberto Allegri Tra cielo e terra . Un’esperienza di vita tra i cavalli prefazione di Al Bano Carrisi ISBN 978-88-425-4559-0 Mursia, 2011 pp. 196, euro 14 Libri per l’estate: Tra cielo e terra, di Roberto Allegri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.