Storia di un giudice, di Francesco Cascini

Ho letto Storia di un giudice (nel far west della ‘ndrangheta) di Francesco Cascini, perchè mi ero innamorata di Solo per giustizia, di Raffaele Cantone (leggetelo, leggetelo, leggetelo). Il libro di Cascini è più smilzo, ma – vi assicuro – ugualmente bello e intenso. Inizia tutto da quando il giovane Pm, agli ultimi posti della graduatoria del concorso, sa già di essere predestinato ad essere assegnato in qualcuno degli ‘avamposti’ della ndrangheta, che nessuno dei suoi colleghi di sicuro sceglierà. Questo luogo è Locri, un posto bellissimo per i suoi tramonti sul mare, per la sua natura potente, con nelle vicinanze montagne che con il loro silenzio e la sensazione di ‘chiusura’ che trasmettono sembrano rispecchiare il clima che si respira in città, per chi ci arriva da lontano. Un posto dove non cambia mai niente, dove vengono inviati i procuratori più giovani, …

Leggi la fonte originale:
Storia di un giudice, di Francesco Cascini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code