"L’Uomo verticale" di Davide Longo

Leonardo è un professore universitario, o meglio lo era prima, prima di ritirarsi a vivere in provincia, nel nord-est d’Italia, quando questa definizione aveva ancora un senso compiuto, perché ormai la società non ha nulla da offrirgli e molto da chiedergli. Ogni cosa sembra aver perso il suo cardine, l’intera esistenza ha preso una piega bieca e inaspettata e la dura lotta per la sopravvivenza è l’impegno concreto e pressante al quale bisogna far fronte costantemente. L’uomo è a capo di una strana compagnia errante, con lui Lucia, la figlia ritrovata, il figlio dell’ex-moglie e un elefante buono. Un “quartetto d’archi” che stringe i denti e prova ad attraversare la frontiera. Troppi gli echi di

Estratto da:
"L’Uomo verticale" di Davide Longo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Retype the CAPTCHA code from the image
Change the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code