Terremoto a L’Aquila: esce Il buco nero, di Giuseppe Caporale

Perchè alcuni edifici a L’Aquila ressero al terremoto dell’aprile di due anni fa? Come procede il processo di ricostruzione? Chi specula sui mali dei terremotati dell’Aquila? Esce un libro che riassume le coordinate della tragedia che ha colpito il capoluogo abruzzese, e di cui ancora oggi gli abitanti portano nelle loro esistenze le conseguenze. Il titolo è Il buco nero, un fitto intreccio di responsabilità, esistenze ridotte in macerie o, nel migliore dei casi, strappate alla loro quotidianità e ai luoghi di una vita. E chi a raccontare queste vicende poteva riuscire meglio se non un giornalista come Giuseppe Caporale, che per La Repubblica giorno per giorno ha seguito le vicende del fiero popolo abruzzese. Come vissero gli studenti fuorisede le forti scosse che precedettero la terribile notte del 6 aprile? Come procede oggi la ricostruzione? C’è chi è riuscito a speculare anche su questo? Caporale scrive di drammi umani e speculazioni politiche e mediatiche e le collusioni con la criminalità che è riuscita a infiltrarsi nel processo di ricostruzione. G. Caporale Il buco nero Garzanti ed. 14.50 euro Terremoto a L’Aquila: esce Il buco nero, di Giuseppe Caporale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.